LA PUGLIA, L’ITALIA, IL MONDO

lapuglia_litalia_ilmondo

Riceviamo, pubblichiamo e IN STAMPATELLO commentiamo…

Ieri sera, giovedì 8 gennaio presso il Multisala Massimo di Lecce (AVESSI DETTO) è stata presentata alla stampa e agli addetti ai lavori Puglia Terra Madre – Il Segreto del Salento, la docu-fiction diretta da Leandro Castellani (Le cinque giornate di Milano, Quaranta giorni di libertà, Don Bosco, Incantesimo), che ha come protagoniste la pugliese Rita Statte (Il giudice Mastrangelo, Eccezziunale Veramente capitolo secondo Me, PRATICAMENTE UNA SPECIE DI UGO CONTI IN GONNELLA), Maria Cristina Heller (Jesus, Diritto di difesa), Clive Riche (The Order, Casanova) e Nino Fuscagni.

Il progetto Puglia Terra Madre, prodotto da Casting Production con il supporto dell’Apulia Film Commission in collaborazione con Regione Puglia, Provincia di Lecce e Quarta Caffè, prevede la realizzazione di nove puntate in tre anni (SE SO’ AMMAZZATI DI LAVORO), nella forma mista di documentario e fiction, nelle quali le protagoniste sveleranno luoghi e segreti della Puglia.

“Il segreto del Salento” è il primo episodio della serie che sarà conosciuta nel mondo intero (ELLAMADONNA!) in quanto la collana è destinata ad una larga diffusione in particolare nei festival specializzati, nelle sale cinematografiche, nelle televisioni nazionali ed estere pubbliche e private per mezzo dei più importanti mercati internazionali come il MIP-TV di Cannes, ed inoltre attraverso l’utilizzo dei nuovi mezi (MEZI?) di comunicazione dai DVD ad Internet alla telefonia mobile. E’ un rocambolesco e ridiverente (RIDIVERENTE? MA CHE VVOR DI’?) road movie che vede un’agente segreto e un archeologa (VA BE’, POI GLI APOSTROFI LI METTIAMO A POSTO) sulle tracce di un leggendario tesoro dell’umanità che pare sia nascosto proprio nel “tacco” d’Italia. Un oggetto desiderato ardentemente anche ad un megalomane miliardario (DESIDERATO AD?), interpretato da Clive Riche che si mette ben presto sulle loro tracce…

Lungo questo straordinario itinerario tre pugliesi doc, il cantante Albano (MA NON ERA AL BANO?), l’attore Lino Banfi ed il giornalista direttore di RadioRai Antonio Caprarica (MANCA SOLO NICOLA DI BARI) fanno da inediti “ciceroni”.

Un’avventura inconsueta e affascinante fra le bellezze e i tesori noti del Salento, raccontata in maniera scanzonata nel primo esperimento di un nuovo “genere”, la docu-commedy (PERCHE’ USARE L’INGLESE SE NON LO SI CONOSCE? COMEDY HA UNA M SOLA…).

Annunci