NUMERO 12 SU REPUBBLICA, PER CULTURA POP BOOM DI CONTATTI

numero_12_repubblica

Domenica sera. Sto rientrando a casa. Suona il cellulare, è MR3. Penso che voglia come al solito raccomandarmi di mandare il pezzo in tempo per la pubblicazione e invece quasi mi aggredisce. «Numero 12, hai visto?!?!?». Visto cosa? mi domando. «Sei su Repubblica, sei in home page sul sito». Ellamadonna, non ho giocato così bene, penso io. Ci dev’essere qualcos’altro. E infatti. Hanno fatto un articolo su di me, sul mio diario on line. Non ci posso credere, a chi può interessare?. MR3 è esagitato. «Stiamo facendo un boom di contatti», mi urla subito prima di un tonfo. Trenta secondi e qualche parolaccia dopo mi spiega che si è rovesciato addosso il Bloody Mary con cui stava brindando. Ma brindando a cosa? Boh, a me sembra tutto così assurdo. Pensavo che a nessuno potesse interessare il diario di un Numero 12. Arrivato a casa mi metto davanti al computer. Il pezzo è lungo, chiaro, ben documentato. E si domanda chi io sia. Se io esista veramente. E’ una strana sensazione leggere di qualcuno che dubita della tua stessa esistenza. Ma la cosa più strana è leggere i commenti dei lettori. A parte le ipotesi su chi io sia (De Ascentis è il più gettonato, chissà perché), c’è chi mi suggerisce di cambiare i farmaci che prendo contro la depressione, chi dice che scrivo meglio di tanti giornalisti (ma quelli del Collettivo mi mettono a posto i pezzi, come avviene in tutte le redazioni) e chi dice di sapere chi sono. A mezzanotte mi richiama di nuovo MR3, ormai completamente fuori di testa, per dirmi che il sito ha avuto 48mila accessi unici, record assoluto per Cultura Pop. E stamattina mi sveglia per dirmi che Le Iene mi vogliono intervistare. Mi piacerebbe ma non posso farlo. Troppo rischioso. Quel che ho da dire sul calcio lo scriverò soltanto qui.

Leggi tutte le puntate

Annunci