DEL PERCHE’ LA CRITICA MUSICALE ITALIANA NON DECOLLA

del_perche_la_critica_musicale_italiana

L’altro giorno i critici musicali dei principali quotidiani italiani sono stati invitati a casa di Zucchero in Lunigiana per ascoltare il Fornaciari pontificare sui massimi sistemi, il tutto per lanciare il nuovo album della figlia Irene. E vabbè. Quel che sconcerta è che ben tre importanti testate (Corriere della Sera, Stampa e Giornale, negli articoli di Mario Luzzatto Fegiz, Marinella Venegoni e Paolo Giordano rispettivamente) non solo abbiano pubblicato praticamente lo stesso pezzo, ma siano anche riuscite tutte a scrivere in maniera errata il nome di un grande del soul come Solomon Burke, scrivendo “Salomon”, come la marca degli sci. Che fossero tutti ugualmente storditi dal buon vinello della casa offerto da Zucchero?

Annunci