ADESSO E’ DAVVERO FINITA

adesso_è_davvero_finita

Adesso è davvero finita. Neanche una telefonata da parte della società, neanche un gesto di cortesia adesso che il mio contratto è scaduto e io sono un giocatore senza squadra. Me l’avevano già detto da tempo che il rinnovo non ci sarebbe stato ma fino all’ultimo uno ci spera sempre.

Neanche i miei nuovi procuratori si sono fatti sentire, domani mi toccherà chiamarli io e leccargli il culo per capire se c’è qualche speranza. Altrimenti, se va bene, dovrò abituarmi all’idea di andare a giocare per gli arabi, con uno stipendio comunque ridimensionato (ma questo è il meno) e soprattutto lontano da tutto e da tutti. Non ho nemmeno prenotato le vacanze, non ne avevo voglia. Mi sa che le passerò a rimuginare su un futuro troppo incerto per indurmi all’ottimismo.

Ieri sera, guardando i servizi sulle partite, mi sono reso conto una volta di più di non aver lasciato il segno. Tutti a parlare, giustamente, di Nedved, Ancelotti e Maldini. Se ieri io avessi annunciato il mio addio al calcio per me non ci sarebbe stata neanche una citazione. E ora mi chiedo dove sarò tra qualche settimana.

Chissà, forse a fine agosto vi racconterò com’è la vita di un ex giocatore che nessuno rimpiange, o forse vi dirò come mi trovo a giocare in un campionato di cui in Italia nessuno sa nulla. O ancora, e questa è l’ipotesi più probabile, sparirò nel nulla dal quale sono venuto. Un numero 12 che preferisce passare sotto silenzio, anche quando esce di scena.

Leggi tutte le puntate

Annunci