LA PAURA DELLA PAURA

la_paura_della_paura

Sono un po’ di settimane che scrivo su questo blog, e non so cosa pensare del mio lavoro.

Quando rileggo i miei post cerco di sentire se ho scritto qualcosa d’interessante o no.

Capita che sono soddisfatto, e mi piace anche lo stile con il quale ho redatto. A volte invece, mi pento di non aver scritto altro, o semplicemente di non aver avuto l’ispirazione giusta.

Temo che l’ispirazione facile venga solo quando si soffre, quando si dubita e quando si ha paura.

Ecco, io ho paura. Paura di non essere all’altezza. Pensare di farmi passare la felicità tra le dita. Paura di deludere, ma anche paura di rimanere deluso. Mi chiedo spesso se, alla fine, non ho paura di vivere.

Vi rassicuro amici miei, non sono sempre così. Non rifletto sempre su queste cose. Ma a volte ci sono situazioni che mi rendono fragile, e penso, e cogito, e raramente in positivo.

Era tanto tempo che non incontravo qualcuno che mi interessasse. E’ da un po’ di settimane che parlo su Internet con lui. Mi fa venire voglia di conoscerlo, è carino e simpatico. Chissà, un giorno potrebbe essere il mio ragazzo.

Ma adesso, poco prima dell’incontro, mi sono tirato indietro. Avevamo fissato un appuntamento, poi abbiamo parlato della nostra visione del primo incontro.

Siamo sempre stati d’accordo su tutto, fin dal principio. Interessi in comune, speranze comuni, completa compatibilità sessual-sentimentale. Tutto concorda, tutto, tranne una cosa: i progetti per il nostro primo incontro. E non in un piccolo dettaglio. Ci ho riflettuto tanto, cercando una soluzione, ma pare non ci sia: ho paura.

Leggi tutti gli appuntamenti

Annunci