CURIOSITA’ AL LIDO

curiosita_al_lido

George si è presentato a Venezia con la Canalis ma tutti lo vorrebbero gay. Sarà stata qualche battuta di troppo dell’amico Brad, o semplicemente i gelosi rumori hollywoodiani, ma alla Mostra tutti avevano il dubbio e chiedevano.

A chi da anni nasconderebbe la sua presunta omosessualità, non bastano certo le strette Calle, il ponte di Rialto, e qualche adamitico giornalista per fare un coming out. Stenderei un velo pietoso, accanto al più celebre tappeto rosso, sulla morbosa curiosità dei loro lettori gossip-dipendenti.

Sicuramente nel mondo dello spettacolo ci sono gay non dichiarati. Mi vengono in mente quattro o cinque cantanti, un paio d’attori e di sportivi. A volte la scelta del restare nascosti è loro e, come la mia, va rispettata. Altre volte la scelta viene dal loro superiore, che sia per preservare l’immagine del corpo armato per il quale l’atleta concorre o il
business della casa discografica per la quale il cantante lavora.

Consiglio a George una visita al ponte dei sospiri.

PARIGINO

Annunci