PAROLE TAGLIENTI

parole_taglientiUna bella giornata che dà voglia a molti di fare sport durante la pausa pranzo, poche docce per cambiarsi prima che la mensa chiuda, ed ecco che qualche ragazzo viene a mangiare ancora sudato e in tenuta sportiva.

Io stesso sono rimasto stupito nel vederlo. Tra ragazzi in calzoncini, appena tornati dal calcetto, c’era un ragazzo che non passava inosservato.

Non sono riuscito subito ad associare il tipo di tenuta allo sport praticato. Ho chiesto dopo a un collega che lo conosce ed ho scoperto che si trattava di canottaggio. Nel giusto contesto non avrebbe scandalizzato nessuno, ma nella mensa aziendale una tenuta sportiva e aderente proprio non te l’aspetti. Che resti tra di noi: che bel sedere!

Quando l’ho visto non ho resistito e l’ho detto a un collega. Volevo mostrargli quello che avevo visto come una curiosità ed invece l’ho sentito dire: “Sembra un gay”. Ci sono rimasto male.

Quando sei un omosessuale discreto, quando la gente che ti circonda non conosce il tuo segreto, devi abituarti a questo genere di commenti.

So bene che dietro queste frasi non c’è sempre vera cattiveria, ma l’abitudine a vedere i gay come dei diversi con la tendenza all’esibizionismo. Come se fossimo tutti così.

E poi mi si chiede perché non riesco ad aprirmi verso tutti.

Annunci