Elio Fiorucci 1935 – 2015

 

elio-fiorucci-1935-2015Al destino, al caso, alle coincidenze non abbiamo mai creduto. E certamente non è oggi che cambieremo idea. Ma torniamo a scrivere su questo proprio oggi che se n’è andato Elio Fiorucci. Abbiamo avuto la fortuna di conoscerlo, di parlargli dei nostri progetti, di essere ricevuti nelle sue stanze. Per noi era come se i Beatles ci avessero ricevuti ad Abbey Road. Perché Elio Fiorucci è uno dei nostri maestri. Dei quali non siamo degni, sia chiaro. Ma quel che facciamo e faremo lo facciamo anche grazie a lui. Perché negli anni Ottanta abbiamo collezionato i suoi splendidi adesivi/figurine, negli anni Novanta andavamo una settimana sì e l’altra pure nel suo negozio di corso Vittorio Emanuele, negli anni zero le nostre figlie si sono vestite con i suoi nanetti di Love Therapy. E quando uno di noi ha scritto un libro su Lucio Battisti, Elio Fiorucci lo ha presentato alla Mondadori in piazza Duomo. Ci sarebbe piaciuto fare qualcosa con lui, essere parte del suo mondo e invitarlo di nuovo nel nostro. Ma le traiettorie della vita, dell’editoria e dell’economia in generale non sempre permettono di fare ciò che si desidera. Oggi salutiamo un maestro del pop, uno di quelli che ne nasce uno ogni cent’anni. Pronto Elio? Cercheremo di portare un pezzettino della tua bandiera, anzi: dei tuoi jeans e della tua t-shirt.

ALL STARS FOR BECKHAM

Ballo Ballo di Raffaella Carrà
Cantano David Beckham, Bruce Arena, Adriano Galliani, Giorgio Armani, Ronaldinho, Carlo Ancelotti, Victoria Adams

all_stars_for_beckhamBruce
Io, so qui con un pizzico di nostalgia

David
che magia e mi sento ancora a casa mia

Adriano
aaah, sensazione unica

David
aaah, voglia di restare qui

Giorgio
aaah, voglia di ballar con te

David
gioco, gioco, gioco da capo giro
corro, corro, corro senza respiro
crosso, crosso, crosso m’invento un passo
che fa così, fa così, (fa così)

Giorgio
pazza, pazza, pazza su una terrazza
porta, porta, portami una mutanda
pacco, pacco, pacco nel mio castello
che cosa c’è, cosa c’è (cosa c’è)

Ronaldinho
sì, si può mi vorrei un instante riposare

Carlo
per un po’ e poi subito ricominciare

Adriano
aaah, sensazione unica

David
aaah, volgia di restare qui

Giorgio
aaah, voglia di ballar con te

David
Gioco, gioco, gioco non m’innamoro

Victoria
spendo, spendo, spendo son prigioniera

David
segno, segno, segno capolavoro
che cosa c’è, cosa c’è (cosa c’è)
corro, corro, corro saliva zero
torno, torno, torno sono un guerriero…

GUARDA CHE CULO

Ecco cosa succede quando un talentuoso campione di bell’aspetto diventa un numero 12. Finisce in mutande su un muro davanti a un tram che sferraglia.

N.B: abbiamo scritto “UN numero 12”, quindi per favore non scrivete nei commenti che Numero 12 (con la N maiuscola) è Beckham. Va bene che c’è anche chi ha scritto che è Pietro Paolo Virdis ma non esageriamo…

guarda_che_culo

ECCO COME VIENE USATO L’8X1000 ALLA CHIESA CATTOLICA

Ogni anno durante la dichiarazione dei redditi milioni di italiani scelgono di devolvere il proprio 8×1000 alla Chiesa Cattolica. Ci si immagina che vengano costruite o restaurate chiese, si aiuti gente in difficoltà, ecc…

Tutto vero, tutto più o meno condivisibile, non vogliamo entrare nel merito morale/religioso.

Facciamo solo presente che con quei soldi si comprano i capi d’abbigliamento del Santo Padre, il Benedetto XVI, il quale, un po’ per vezzo un po’ per necessità, se ne va in giro per il mondo a compiere la sua funzione pastorale, con quelle scarpe qui.

8x1000

CIOCCOLATINI SATINATI

beyonce_armaniCaro Dio, ho più soldi, più fama e più frequentazioni illustri della mia sorellina. Lei su mio consiglio ha scelto lo stilista più bravo e più famoso del mondo e questo l’ha conciata come un uovo di Pasqua.

Quando gli ho chiesto come mi sarei dovuta vestire per gli American Music Awards mi ha detto: «Ti mando una giacca della mia collezione Privé in satin, bianca e nera, con collo rialzato a creare motivo a fiore». «Wow!», ho pensato, «farò un figurone».

Sembravo una scatola di cioccolatini. La prossima volta speriamo che si ricordi almeno di mandarmi anche un paio di pantaloni. Un paio qualsiasi.